martedì 9 aprile 2013

.Where's my fuckin' spring?.


Ed eccomi di nuovo qui, sempre incostante. Ancora una piccola persona depressa e decisamente triste da guardare, ahah. E' un periodo strano, forse sarà questa primavera incoerente.
Sono piuttosto occupata ogni giorno, eppure la testa non si svuota come dovrebbe. Vorrei non avere tempo neppure per pensare alle cose più semplici.
Ordino -troppo spesso per i miei standard- tutto ciò che mi circonda con costanza un po' maniacale, credo. Non so, evidentemente spero che così facendo anche l'accozzaglia di voci ed immagini che vagano nel mio cervello diventi una sequenza organizzata. Non so, è come se avessi una specie di sciame d'api nella scatola cranica il cui rombo non mi molla per tutta la giornata.

Per il resto, niente di che.
Non riesco granché ad esprimermi ultimamente, mi sembra di non trovare mai le parole giuste -non che io abbia mai scritto dei capolavori, intendiamoci-. Mi scivolano sulla lingua e si dileguano in gola. Scusatemi.  






5 commenti:

  1. Mi sento spesso così, anch'io.

    Non scusarti.

    RispondiElimina
  2. ti capisco! ma non ti preoccupare, le cose passano!

    RispondiElimina
  3. a me invece piace molto quello che hai scritto..
    hai reso perfettamente l'idea..
    anche io circa un anno fa..ho provato ad ordinare le cose..buttandole..
    perchè mi sentivo soffocare lo spazio.
    avevo bisogno di spazio spazio spazio..e lo cercavo attorno a me..
    come metafora del dentro di me..
    per questi pensieri che s'insinuano subdoli e in fondo all'atto pratico non ti fanno realizzare..niente..


    mi auguro che lo spazio dentro di te sia un pò più esteso..

    ti stringo..e..grazie

    RispondiElimina
  4. Passa da me....c'è un premio x te

    RispondiElimina
  5. Orchestra quelle voci e quelle immagini in un unico grande canto e video clip, ferma l'immagine, allontanala, rendila in bianco e nero e appendila ad un muro. Ecco che viene il silenzio..

    *Sono con te*

    RispondiElimina