domenica 29 aprile 2012

.Random Words.



 Sabato scorso ho avuto una crisi. Mi sono ritrovata oltre il limite solito, l'agglomerato di pensieri-paranoie-malsanità è fuoriuscito mentre aspettavo al bar persone da servire, sola e con una Menabrea metà vuota.
Non sono la sua persona. Non sono bella, né simpatica. Non sono molto intelligente, non ho qualcosa in cui riesco ad essere la prima. Faccio pena, faccio la paranoica per credere di avere qualcosa di speciale. Stupida, triste, malriuscita persona. 
Tutte le parole e le voci mi rimbombavano nella testa, e parlarne con una mia amica è stato solo peggio. Qualche lacrima qui e là, troppe frasi dette a sproposito. Martedì faccio finta che nulla sia successo. Sto bene -cazzata-. Mi sono ripresa -stronzata-. Maschera nuovamente su, faccia da culo nuovamente in funzione. E ieri sera altra crisi. Troppe lacrime seduta sul frigo dietro al bar, gente che mi guarda credendo di capire e altri a cui non frega nulla. Lui che mi chiede ogni trenta secondi cos'ho, io che rispondo una volta su due "Niente". Tanto, cosa avrei dovuto dirgli? Non avevo voglia di ammettere a voce alta cosa sono, devo ancora imparare ad accettarlo. Spero di poter essere diversa, ma alla fine ritorno sempre allo stesso punto di partenza.
Le persone come me dovrebbero reprimerle alla nascita, ahah.








2 commenti:

  1. quello che dici di te me lo dico sempre anch'io: avrebbero dovuto reprimermi....ma leggendole scritte da te mi rendo conto di quanto in realtà siano stronzate. prima o poi ti accorgerai di quanto vali
    ti abbraccio forte

    RispondiElimina
  2. Vali molto.Non buttarti via cosi...Kiss

    RispondiElimina